Blog: http://PaoloBongiorno.ilcannocchiale.it

Sotto i riflettori del parlamento l'intreccio mafia e politica nell'agrigentino

Approdato in Parlamento il "caso Bongiorno" fu l'occasione per chiedere con piĆ¹ veemenza l'istituzione della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla mafia. L'uccisione del sindacalista nel 1960, in seguito a un altro omicidio avvenuto mesi prima nell'agrigentino, quello del commissario Tandoj, porto la "particolare situazione dell'agrigentino" sotto la lente d'ingrandimento del Parlamento. Il delitto Bongiorno fece riaffiorare il dolore per i precedenti omicidi di sindacalisti e dirigenti politici uccisi dalla mafia durante e dopo l'occupazione delle terre incolte, la cosiddetta "caccia ai sindacalisti". A a morire per mano mafiosa furono anche persone innocenti e uomini appartenenti alla stessa mafia, vittime di guerre intestine, faide. Faide mafiose e faide politiche. Nell'agrigentino una feroce faida all'interno della Dc, quella tra l'on. Di Leo e l'on. La Loggia...
(continua...)

Pubblicato il 11/1/2006 alle 14.35 nella rubrica Mafia e politica nell'agrigentino.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web